Sei in:Home» Paesaggio» Europa

Europa

Convenzione europea del paesaggio

La Convenzione Europea del Paesaggio è un documento adottato dal Comitato dei Ministri della Cultura e dell'Ambiente del Consiglio d'Europa il 19 luglio 2000.
Le procedure di preparazione e definizione della Convenzione sono state curate dall'Italia che ha ospitato la cerimonia di apertura alla firma il 20 ottobre 2000, nella prestigiosa cornice del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.
La Convenzione è stata firmata da trentacinque Stati della Comunità Europea e ratificata da ventinove Stati.
Si applica all'intero territorio degli Stati firmatari (articolo 2) e ha l'obiettivo di promuovere presso le autorità pubbliche l'adozione di politiche di salvaguardia, di gestione e di pianificazione dei paesaggi e di organizzare la cooperazione europea nelle politiche di settore.
La Convenzione non è immediatamente vincolante, ma è aperta alla firma degli altri Stati europei. Con la ratifica gli stati firmatari si impegnano a realizzare gli obiettivi illustrati negli articoli 5 e 6. Essa definisce il Paesaggio quale determinata parte del territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dalle azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro
interrelazioni (articolo 1, lettera a); "...comprende i paesaggi terrestri, le acque interne e marine. Concerne sia i paesaggi che possono essere considerati eccezionali, sia i paesaggi della vita quotidiana sia i paesaggi degradati." (articolo 2).

L'Italia ha ratificato la Convenzione Europea del Paesaggio (Legge 9 gennaio 2006, n.14).

Elenco Paesi Firmatari:

  • Apertura delle Firme: Firenze anno 2000
  • Stato Attuale Firmatari: 15 Paesi
  • Stato Attuale Ratifiche: 29 Paesi

Programmi europei

I programmi comunitari rappresentano lo strumento attraverso il quale vengono erogati i fondi europei, direttamente gestiti dall'Unione Europea. Ogni anno, sulla base del bilancio dell'esercizio in corso, ciascun servizio della Commissione prepara un elenco delle sovvenzioni disponibili, dei rispettivi importi e dei criteri di aggiudicazione.L'invito a presentare proposte costituisce il mezzo per eccellenza utilizzato per pubblicizzare un programma di finanziamento. La pubblicazione del bando/invito (Call for Proposal) rappresenta il momento concreto di apertura della possibilità di presentare una Proposta. 
 



Vedi anche Decimo anniversario della Convenzione europea del paesaggio (sito web, apre nuova pagina)

Documenti